Ritorniamo ai bilanci .. e agli amministratori

Il decreto liquidità detta disposizioni temporanee sui principi di redazione dei bilanci con lo scopo di neutralizzare l’effetto COVID e far approvare i bilanci in tempi brevi (pur confermando i 180gg), vista la loro essenziale funzione informativa e detta anche disposizioni sulle responsabilità degli amministratori. In sintesi:

  • Le imprese che alla data del 23 Febbraio 2020, possono ritenersi in continuità (buoni risultati economici),  indipendentemente da ciò che è accaduto e che accadrà dopo tale data quindi possono redigere il bilancio 2019, a nostro parere comunque visto gli interessi di banche, clienti, fornitori un accenno alle misure di salvaguardia adottate non guasterebbe;
  • le perdite di capitale prodotte nell’esercizio che si chiuderà al 31/12/2020 non costituiranno una causa di scioglimento per le società, non saranno tenute quindi alla ricapitalizzazione o alla riduzione del capitale e non determineranno responsabilità per gli amministratori che continueranno a gestire le società con criteri ordinari e non liquidatori senza essere chiamati in causa  per danni arrecati alla società, ai soci, ai creditori, ai terzi.

Per chi volesse approfondire, lo studio rimane a disposizione..

Giordano Boffelli Consulente per Imprese

RIGUARDO ALL'AUTORE

Giordano Boffelli Consulente per Imprese

Commenta o poni una domanda