.. e se scadono i contratti a termine durante la cassa integrazione

..si possono prorogare o rinnovare, in quest’ultimo caso viene prevista inoltre l’inapplicabilità del c.d. stop and go, la regola che obbliga per i rapporti a termine di attendere 10 0 20 giorni (a seconda della durata, inferiore o superiore ai 6 mesi, del rapporto precedente) prima del rinnovo. Lo prevede la legge di conversione del decreto Cura Italia.

Attenzione però la proroga dei contratti continua a richiedere, in caso di superamento dei 12 mesi di durata massima, l’indicazione di una delle “causali” introdotte dal decreto dignità (D.L. 87/2018); analogo requisito continua ad essere richiesto in caso di rinnovo dei rapporti, quale che sia la durata complessiva che questi hanno.  Sicuramente questo genera rischi di contenzioso anche se a nostro avviso, al bisogno, potrebbero ricorrere le esigenze temporanee e oggettive per emergenza Covid per l’impossibilità di definire strategie stabili e mantenere inalterato il livello occupazionale.

RISPETTO A QUESTI TEMI RICORDIAMO SEMPRE LA POSSIBILITA’ DI FARVI ASSISTERE PER STIPULARE CONTRATTI DI PROSSIMITA’,  che possono prevedere il rinnovo o la proroga dei contratti a termine senza obbligo di causale, per periodi superiori ai limiti stabiliti dalla nuova disciplina, nonchè aumentare il tetto percentuale di utilizzo, impariamo a realizzare “abiti su misura” per le nostre aziende…

Lo studio rimane a disposizione…….

 

Giordano Boffelli Consulente per Imprese

RIGUARDO ALL'AUTORE

Giordano Boffelli Consulente per Imprese

Commenta o poni una domanda