Coronavirus ecco le regole per proseguire le attività produttive

Imprese e sindacati, su invito del governo, hanno condiviso un protocollo che prevede la prosecuzione delle attività produttive solo in presenza di condizioni che assicurino ai lavoratori adeguati livelli di protezione. Ecco una sintesi delle regole:

  • Obbligo di restare a casa con febbre oltre 37.5
  • Possibile controllo della temperatura prima di entrare al lavoro
  • Gli autisti devono rimanere a bordo dei propri mezzi senza accedere negli uffici
  • Favorire la chiusura dei reparti non in produzione (smart working)
  • Pulizia giornaliera e sanificazione periodica di tutti i locali garantita dall’azienda, possibilità di utilizzare la cassa integrazione per alcuni giorni in attesa di effettuare queste operazioni
  • A disposizione postazioni per lavare e disinfettare le mani
  • Se non possibile la distanza di 1 metro, obbligo di fornire mascherine idonee e guanti
  • Orari ingresso/uscita scaglionati
  • Ricorrere a ferie, congedi, ammortizzatori sociali
  • Rimodulare livelli produttivi e turni
  • Uso contingentato e a tempo ridotto di mense e aree comuni, sempre ventilate
  • Pulizia speciale giornaliera di spogliatoi, mense, distributori di alimenti
  • Stop trasferte, viaggi di lavoro, riunioni con presenza
  • Chi presenta sintomi deve dirlo; va isolato come gli altri presenti nel suo locale. L’azienda deve avvertire subito le autorità.

Pur applicandosi a tutti i settori produttivi sotto fatte salve regole più stringenti previste per particolari attività, ad esempio per il settore socio sanitario.

Restiamo a disposizione.

Giordano Boffelli Consulente per Imprese

RIGUARDO ALL'AUTORE

Giordano Boffelli Consulente per Imprese

Commenta o poni una domanda