Altre 9 settimane di cassa integrazione ma .. i costi??

Le ulteriori 9 settimane di cassa integrazione possono prevedere un oneroso fardello a carico delle aziende, costituito dall’eventuale obbligo del pagamento di un contributo addizionale collegato al raffronto tra il fatturato delle imprese del primo semestre del 2020 rispetto a quello del corrispondente periodo del 2019.

Il contributo è dovuto nella misura del 9% per i datori di lavoro che hanno avuto una riduzione del fatturato inferiore al venti per cento e del 18% per coloro che non hanno subito alcuna riduzione del fatturato. Non pagano il contributo, invece, né le aziende che hanno registrato una perdita di fatturato pari o superiore al 20%, né coloro che hanno avviato l’attività di impresa dopo il 1° gennaio 2019.

Ricordiamo anche un’interessante alternativa che prevede per le imprese, di qualunque settore e dimensione, la rimodulazione (temporaneamente) dell’orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttive, decidendo di utilizzare, una parte di esso per far svolgere ai dipendenti attività di formazione e riqualificazione. Nessun onere per le aziende perchè le ore di formazione sono pagate dallo Stato.

Per informazioni rispetto a quest’ultima opportunità contattateci ..

Giordano Boffelli Consulente per Imprese

RIGUARDO ALL'AUTORE

Giordano Boffelli Consulente per Imprese

Commenta o poni una domanda